– ottobre 25, 2011Postato in: CANADA

La prima data da memorizzare è il primo di novembre. In quel giorno Citybank invierà a tutti i pensionati italo-canadesi una lettera per informarli della nuova certificazione dell’esistenza in vita. In allegato i destinatari troveranno tutto il necessario per adempiere correttamente al nuovo controllo.

La seconda da ricordare è il 15 dicembre: entro la metà del mese dovrà pervenire alla banca la dichiarazione di intestazione congiunta del conto corrente, qualora la pensione dovesse essere pagata su un conto corrente intestato. La terza è il 2 di aprile del 2012 che è l’ultimo giorno disponibile per consegnare i moduli contenuti nella lettera correttamente compilati e autenticati. E infine 1 maggio 2012 ovvero quando la Citybank bloccherà le pensioni a chi non si è certificato entro gli inizi del mese precedente. Nei giorni scorsi Inps e Citybank hanno inviato a tutti i consolati, i patronati e gli enti interessati la modulistica per permettere a questi ultimi di arrivare pronti all’appuntamento. Anche il Corriere Canadese è riuscito ad avere una copia di tutta la modulistica ed è in grado di anticipare cosa troveranno i pensionati nella busta in arrivo i primi giorni di novembre.

L’opuscolo – La lettera è a tutti gli effetti un opuscolo informativo e contiene: la lettera di introduzione del servizio, un foglio informativo denominato “Domande frequenti”, un modulo per la certificazione di esistenza in vita (chiamato anche “Modulo giallo”, ndr) e da ultimo un modulo di dichiarazione di intestazione congiunta del conto corrente. Come già scritto sopra, quest’ultimo documento deve essere riconsegnato compilato a Citybank entro il 15 dicembre. Lo devono compilare soltanto i pensionati che possiedomo un conto corrente cointestato.

L’autenticazione dei documenti – I documenti prima di essere spediti, vanno autenticati. Possono autenticarli i funzionari degli uffici del Consolato italiano o dell’ambasciata o anche dei pubblici ufficiali legalmente riconosciuti dallo Stato canadese. In questo caso rientrano quindi a pieno diritto tutti coloro che possiedono la qualifica di commisioner. La nuova certificazione ha previsto il reinserimento di figure come avvocati, patronati, notai che prima erano stati esclusi. Alcuni svolgono il servizio di autenticazione gratuitamente, mentre altri garantiscono il servizio a pagamento. È bene informarsi su quale sia il funzionario più vicino e che meglio può soddisfare le esigenze del pensionato.

L’assistenza e il numero verde – a partire dal 1º febbraio del 2012, Citybank attiverà anche un numero verde per chiunque volesse delle informazioni in più. A disposizione ci saranno degli operatori multilingue che potranno fornire informazioni utili in merito alla certificazione. I pensionati così come i patronati e tutti le organizzazioni coinvolte nella verifica possono anche consultare il sito www.inps.citi.com. È possibile anche inviare una mail a [email protected] o anche chiamare Citybank dal lunedì al venerdì tra le 8 am e le 8 pm ora italiana e parlare con un rappresentante del servizio clienti in italiano, spagnolo, francese, tedesco e portoghese.

I requisiti – Il modulo di certificazione dell’esistenza in vita (Modulo giallo, ndr) dovrà essere firmato e autenticato. È inoltre necessario fornire un documento valido come il passaporto, la carta di identità nazionale (la Ontario Card, per esempio se il pensionato è residente in Ontario, ndr) o la patente di guida. Chi non l’avesse può sostituirla con la copia della prima pagina di un recente estratto conto bancario del pensionato o con la copia di una bolletta (del gas, dell’elettricità o del telefono, ndr).

Come compilare il modulo – Il modulo va compilato in stampatello maiuscolo con una penna ad inchiostro nero. Il pensionato lo deve firmare alla presenza di un funzionario del Consolato o di un’ambasciata o di un pubblico ufficiale riconosciuto che svolgerà la funzione di testimone. Poi bisognerà allegare i documenti richiesti (che non verranno restituiti, ndr) e spedire tutto all’indirizzo prestampato. Il mancato ricevimento del modulo, firmato e corredato dalla documentazione, potrebbe portare alla sospensione del pagamento della pensione a partire dal 1º maggio del 2012.

Le raccomandazioni – Il passaggio di consegne tra Citybank e Icbpi nel pagamento delle pensioni diventerà effettivo il 1º febbraio del 2012. Prima sarà la Icbpi ad erogare gli importi ai titolari del vitalizio. Citybank fino alla fine di gennaio potrà dare quindi delle risposte soltanto per la nuova certificazione dell’esistenza in vita. Poi da febbraio potrà fornire informazioni utili anche sui pagamenti.

Questa la lista dei numeri da chiamare

TORONTO – Ecco i numeri verdi per avere maggiori informazioni:

CANADA – 877 412 0544

Stati Uniti – 1877 489 7624

Argentina – 0800 266 4513

Australia – 1800 01 6798

Austria – 0800 214 004

Belgio – 0800 81123